Prepariamo la sfoglia

Prima di cominciare ad impastare la sfoglia prepariamo tutto il materiale necessario e gli ingredienti per procedere senza interruzioni.
Mettiamo il tagliere sul tavolo ed accertiamoci che sia pulito come pure il resto degli utensili che andremo ad usare.
Per una maggiore sicurezza consiglio anche di lavare le uova con cui avete previsto di fare la sfoglia.
 

Per cominciare a muovere i primi passi consiglio di partire con 2 etti di farina e 2 uova.

Come da immagine, prepariamo la fontana con la farina.
Normalmente si calcola a persona un etto di farina e quindi un uovo per ogni etto della medesima.

Personalmente io preferisco impastare farina e uova in una terrina in plastica sino ad ottenere un composto omogeneo e compatto passando poi dopo alla lavorazione sul tagliere.

A questo punto apriamo le uova e mettiamole all'interno della fontana di farina per impastarle.
Consiglio di aprirle singolarmente ma non direttamente dentro la fontana bensi dentro una piccola ciotola.
Tale operazione vi permette di vedere se frammenti di guscio rimangono nell'albume ed inoltre se vi capitasse un uovo non proprio fresco di contaminare il prodotto.

A questo punto nel caso avessimo deciso di fare delle tagliatelle alternative con un sapore diverso aggiungiamo l'ingrediente desiderato.

Personalmente amo le tagliatelle alla noce moscata, per tagliatelle più particolari come agli spinaci o all'ortica è meglio aspettare di aver conseguito una certa manualità.

Cominciamo ad impastare con le mani cercando di unire la farina alle uova ma facendole rimanere sempre all'interno della fontana.
Lavoriamo l'impasto con il palmo della mano sino a renderlo omogeneo e di colore uniforme.

Per questa operazione io personalmente preferisco impastare farina e uova in una ciotola in plastica, una volta raggiunta la consistenza desiderata poi passare al tagliere ed ottenere un prodotto omogeneo.

Lavorate l'impasto sino ad ottenere una palla omogenea di colore uniforme.
Finito di impastare la sfoglia questo è il risultato dei vostri sforzi.

A questo punto bisogna far riposare l'impasto coperto con un canovaccio per circa 15 20 minuti.

Se avete deciso di lanciarvi nell'uso del mattarello non preoccupatevi se non riuscite a fare un cerchio perfetto come le esperte massaie.
L'arte della perfetta sfoglia rotonda si apprende con il tempo e la pazienza e sopratutto tante sfoglie fatte.
Personalmente la uso solo quando preparo tagliatelle particolari o faccio la sfoglia per fare i tortellini.

 

Se come me avete optato per la macchina da sfoglia, suddividete la palla di sfoglia in tante piccole palline che passerete una ad una tra i rulli.
Naturalmente dovrete partire con i rulli nella loro posizione più aperta sino ad arrivare allo spessore desiderato.
Nel caso la sfoglia tenti di attaccarsi, tenetela sempre ricoperta di un velo di farina su entrambi i lati.

 

Finito di preparare le striscie di sfoglia lasciamole riposare sul tagliere facendo però attenzione per non farle diventare troppo secche perche diventerebbero difficoltose da tagliare.
Con un coltello cerchiamo di tagliare le striscie a circa 20/25 Cm.
Sempre con la macchina da sfoglia, tagliare le tagliatelle e deponetele su di un vassoio di cartone coperto con un canovaccio.

Lasciamole riposare un paio di ore e sarete pronti per offrire alla vostra famiglia un gustoso piatto di genuine tagliatelle fatte in casa.


Crea il tuo sito Gratis, Facile e Professionale!
www.onweb.it

Per la creazione di questo sito non è stato usato olio di palma o suoi derivati.

Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà degli autori Corticelli Cesare, Alboresi Claudia e sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche.